Settore in cifre

Nel 2021 l’industria italiana dell’Automazione industriale, manifatturiera e di processo si mostra in progressivo riposizionamento su un percorso di crescita. Il fatturato aggregato ha segnato un incremento annuo a valori correnti del 20,8 per cento e la crescita delle esportazioni (+20,3 per cento) ha interessato trasversalmente i principali mercati di destinazione delle tecnologie italiane. In un percorso di generale recupero per la manifattura italiana si mostra in espansione anche il mercato interno (+22,2 per cento).

Il 2022 vede una ripresa tra luci e ombre. Nelle rilevazioni sui primi mesi dell’anno si evidenzia un marcato disallineamento tra gli andamenti dell’ordinato, in sostenuta espansione, ed un fatturato in rallentamento. Queste tendenze si inquadrano in uno scenario globale complesso, tra tensioni sui mercati degli approvvigionamenti aggravate dalla guerra, pandemia non completamente risolta e un generale rallentamento dell’attività industriale. Se nel breve periodo gli investimenti delle imprese sono attesi in rallentamento, in un orizzonte temporale più ampio le risorse del PNRR continueranno a rappresentare un robusto driver di domanda per il comparto.